La diagnosi in un’ottica complessa. La prospettiva psicodinamica

La diagnosi in un’ottica complessa. La prospettiva psicodinamica “se vogliamo comprendere i sintomi, dobbiamo conoscere qualcosa della persona che li ospita” Gabbard, 2005 Attualmente, la prospettiva che in psicologia racchiude quella miriade di scuole di pensiero che hanno avuto origine dalla metapsicologia freudiana e che vanno sotto l’appellativo di orientamento “psicodinamico”, è quella che maggiormente diffida dell’attività diagnostica... Continua »
gennaio 15, 2014

L’utilizzo della diagnosi in un’ottica complessa. La prospettiva sistemica

L’utilizzo della diagnosi in un’ottica complessa. La prospettiva sistemica Una delle malattie più diffuse è la diagnosi Karl Kraus, 1912   Il tema della diagnosi dei disturbi psichici, nell’ultimo decennio, ha ripreso un posto centrale tra le diverse scuole di psicoterapia. La mia posizione critica rispetto alla scarsa utilità terapeutica della diagnosi medico-nosografica è già stata esposta in un post precedente (http://spazioinascolto.altervista.org/dottore-che-cosa-ho-i-rischi-della-diagnosi/);... Continua »
gennaio 1, 2014

“Dottore che cosa ho?” I rischi della diagnosi

“Dottore che cosa ho?” I rischi della diagnosi “Ci si forma nelle relazioni, ci si ammala nelle relazioni, ci si cura con le relazioni” Franco Di Maria, 2010    Sul tema della diagnosi vi sono diverse posizioni ideologiche, che variano da chi sostiene che la diagnosi non esiste, a chi la considera solo un ingiusto sistema di etichettamento, a chi... Continua »
ottobre 4, 2013